Manager sotto assedio

Crisi, un manager sotto assedio per gli stipendi non pagati.
di Sandro De Riccardis

A ventiquattrore dal sequestro di Francois-Henri Pinault, il re del lusso tenuto in ostaggio per un'ora da parte dai manifestanti francesi a Parigi, è toccato al primo manager italiano, Fernando Ruzza, amministratore delegato della Omnia Network, società di call center con clienti di primo piano nelle telecomunicazioni, parte di un gruppo che ha sedi anche a Corsico e in tutta Italia con circa tremila 300 dipendenti. La goccia che ha fatto traboccare il vaso è stato un annuncio in bacheca che informava di un nuovo ritardo nel pagamento degli stipendi.I dipendenti della sede in via Breda, a Milano, hanno indetto un'assemblea spontanea e poi si sono riuniti in un'assemblea in cortile, tenendo dentro per un'ora l'amministratore delegato finché questo non è sceso a parlare con i lavoratori. "Non è il primo episodio di slittamento nei pagamenti — dicono i lavoratori — Nei mesi scorsi erano intorno ai due o tre giorni, ma poi le tredicesime sono state pagate a gennaio inoltrato, mentre l'azienda si era impegnata a pagare gli stipendi di febbraio entro il 31 marzo, dopo numerosi slittamenti". I sindacati hanno deciso di aderire allo sciopero nazionale del gruppo.

18 commenti:

Anonimo ha detto...

grandi ragazziiiiiiiiiiiiiiiii

Anonimo ha detto...

grandissimi ragazzi dovremo farlo anche noi qui a cagliari e chi se ne fotte della continuità del servizio!onore ai ragazzi di milano che hanno urlato in faccia la loro rabbia a un manager mafioso!vergognati ladro!dobbiamo farlo anche noi svegliamoci,ma ci vogliamo svegliare?
qui a cagliari abbiamo i coglioni girati a mille e si fotta la continuità del servizio

Anonimo ha detto...

nonostante non sia stato un assedio come si evincerebbe dall'articolo, ma piu' giustamente si e' trattado di assemblea spontanea in cortile, in effetti pratici cio' che abbiamo ottenuto e' ben poco, cmq finalmente "l'azienda si' e' fatta vedere"

Anonimo ha detto...

Siete dei grandi. Farlo anche nelle altre sedi?

Anonimo ha detto...

PARTITI GLI STIPENDI DEL 5

Anonimo ha detto...

Nandone finalmente hai trovato qualcuno che ti ha fatto cagare sotto....

Anonimo ha detto...

è ufficiale?

Anonimo ha detto...

UFFICIALE.Per quelli del 10 si attende conferma.

f. /ca ha detto...

partiti quelli di febbraio?? ma davvero? e quelli di marzo ce li daranno a maggio?? o quando?

Anonimo ha detto...

Purtroppo non so altro.Aspettiamo conferma ufficiale per quelli del 10.

f. /ca ha detto...

speriamo bene cavoli, il "rapimento" ha funzionato! BRAVISSIMI! ONORE E STIMA AI NOSTRI COLLEGHI !!

Anonimo ha detto...

CONTIAMO DI RIPRISTINARE I FLUSSI PER LE RESTANTI SOCIETA’ E VALUTE NELLE PROSSIME 48 ORE E SUCCESSIVAMENTE DI REGOLARIZZARE GLI STIPENDI DEL MESE DI MARZO


te pareva...

ZN ha detto...

A Milano sequestrato manager di call center

Gli operatori del call center Omnia assediano il loro amministratore delegato: anche l'Italia dopo la Francia.

da Zeus News

Anonimo ha detto...

mettiamo in ginocchio chi ci prende per il culo.
Dobbiamo fare tutti così.
Sulla prima pagina dei giornali voglio leggere "DIRIGENTI OMNIA PRESI A CALCI NEL CULO DAI DIPENDENTI"
sarebbe fantastico!togliete fuori i soldi infami

Anonimo ha detto...

ovviamente noi di via breda non abbiamo "sequestrato" nessuno, ci siamo spontaneamente riuniti in cortile e esattamente 1 ora dopo si e' palesato il dirigente ad esporre le sue ragioni e (non segretamente) farci rimettere "in pronto", fatti pochi, parole tante, ma sicuramente nessun sequestro.
Il fatto che i media tradizionali e non abbiano accostato questo evento a quello ben diverso accaduto in francia nel titolo ha fatto il nostro gioco... oggi ci hanno visitato le telecamere di tutte le TV, ora lo sa tutta italia :)

Anonimo ha detto...

si infatti con le sue gambe è arrivato e sempre con le sue se ne è andato senza alcuna paura o forzatura ed era accerchiato per essere sentito meglio non per spaventato

Anonimo ha detto...

Complimenti ragazzi, bravi onore a voi, mentre qui a Cagliari tutti a farsela sotto, tanti brontolii sottovoce e niente di fatto!! Per carità - pocos tontos y mal unidos!!

Anonimo ha detto...

Oggi mi sono fermato a parlare con i giornalisti di Sky, proprio mentre iniziavano ad arrivare le prime conferme che gli stipendi erano partiti, c'era anche il solito funzionaro sindacale di turno, che continuava a spiegare ai giornalisti di non montare troppo la notizia del sequestro (furbescamente esagerata dai media) perchè azioni come quella di ieri sono rischiose per i lavoratori.
E' stato bellissimo sentire il giornalista rispondergli che mesi di confronto sindacale classico non avevano portato a nulla, ed è bastato una mezza giornata di manifestazione spontanea che ha colto l'interesse dei media per far spuntare magicamente soldi che fino al giorno prima non c'erano.

denis